Analisi di bilancio – Funzione dello Stato Patrimoniale finanziario

La riclassificazione dello stato patrimoniale secondo il criterio finanziario ha come principale finalità quella
di valutare la solvibilità dell’azienda nel breve e nel lungo periodo.

Aziendale e finanziaria

Due brevi definizioni della finalità:

Solvibilità del breve periodo – è rappresentata dalla liquidità, quale capacità dell’azienda di assolvere i propri impegni in tempi prestabiliti. Con riferimento a questo assunto risultano di particolare importanza alcuni indicatori e precisamente:

  • il capitale circolante netto (differenza tra attivo circolante e passivo corrente);
  • il margine di tesoreria (differenza tra le liquidità, sia differite che immediate, e le passività correnti).

Solvibilità nel lungo periodo – il relativo concetto è da mettere in relazione alla solidità quale capacità dell’azienda di assolvere definitivamente i propri impegni attraverso il realizzo delle attività, come nel caso in cui l’azienda fosse posta in liquidazione. L’analisi della solidità ha come assunto fondamentale che se l’azienda risulta solida in un’ipotetica fase di cessazione a maggior ragione risulterà solida in fase di funzionamento.